La storia del Museo della Passione

La Chiesa di Santa Marta. I dati più antichi riguardanti la Chiesa di Santa Marta parlano della sua esistenza già nel 1563. L’ edificio è ad una sola navata con sei cappelle laterali e oratorio della Confraternita posto dietro all’ altare maggiore.
Pregevoli sono le sculture lignee risalenti alla fine del secolo XVII degli stalli del coro, soprattutto la cattedra del priore. Proprio qui, nel coro dei confratelli, dopo un lungo e sapiente lavoro di restauro sono state ricollocate due importantissime opere pittoriche risalenti entrambe al 1600.
Il quadro posto sulla parete divisoria tra la Chiesa e il coro firmato dal pittore romano Girolamo Marinelli, raffigura la Madonna col Bambino Gesù seduta su un trono arricchito da drappi, mentre due angeli sostengono sul suo capo la corona regale. Sotto il trono sono raffigurati Sant’ Ambrogio e Santa Marta.

Museo della Passione. Il Museo della Passione allestito nel coro e nella sacrestia della Chiesa di S. Marta è stato inaugurato nell’ agosto del 2005. L’ allestimento proposto è volto ad esporre gli oggetti quali testimoni del tempo, ma soprattutto tramiti per raccontare storie di persone.
Un Museo di persone e non solo di reperti e di ruoli. Il visitatore potrà ammirare nel suo percorso documenti inerenti la storia della Passione di Sordevolo, raccolta di filmati, fotografie, testi ed oggetti che illustrano il glorioso passato di questa Sacra rappresentazione di teatro popolare.

L’ Associazione Teartro Popolare di Sordevolo ha voluto creare questo museo per non dimenticare mai.
La storia della Passione presentata in questo museo rappresenta il cuore del paese di Sordevolo, raccontata con la semplicità di chi fà teatro popolare ad un livello che coinvolge non solo il senso artistico, ma le persone nel profondo del loro animo. Non si tratta dfi un evento occasionale nella vita dei Sordevolesi, ma si tratta di “un evento” nel senso pieno e profondo del termine, un momento di vita che coinvolge e anima gli abitanti di un intero paese.
È questo il vero successo della Passione di Sordevolo.